Tumore tenosinoviale a cellule giganti: Pexidartinib

Congresso ASCO – Pexidartinib riduce le dimensioni del tumore tenosinoviale a cellule giganti

Pexidartinib, somministrato per via orale, riduce significativamente le dimensioni del tumore tenosinoviale a cellule giganti ( TGCT ) rispetto al placebo.
Nel corso dell’ASCO Meeting sono stati presentati i risultati di ENLIVEN, uno studio di fase III che ha arruolato pazienti con tumore tenosinoviale a cellule giganti per i quali la chirurgia avrebbe comportato un potenziale peggioramento della funzionalità o una grave morbilità.

Pexidartinib è un potente inibitore del recettore CSF-1 ( fattore stimolante le colonie-1 ), una proteina che svolge un ruolo chiave nel processo di proliferazione di cellule anomale nella membrana sinoviale che sono responsabili del tumore tenosinoviale a cellule giganti. ( CONTINUA )

Precedente Oncologia Medica News Successivo Carcinoma uroteliale con alterazioni FGFR: Erdafitinib