Oncologia Newsletter by Xagena

ALERT Oncologia !

Nuovi scenari terapeutici in Oncologia: Trattamento di prima linea del tumore al polmone avanzato o metastatico 

Studio KEYNOTE-189: il trattamento di prima linea con Pembrolizumab associato alla chemioterapia migliora la sopravvivenza nel tumore NSCLC non-squamoso in fase avanzata o metastatico

Lo studio di fase III, in doppio cieco, KEYNOTE-189, ha mostrato che il trattamento di prima linea con la combinazione Pembrolizumab ( Keytruda ) e chemioterapia ha migliorato la sopravvivenza nei paz …

Gastrointestinal Cancers Symposium

Carcinoma colorettale

Studio CheckMate 142: beneficio clinico con l’associazione Nivolumab e Ipilimumab nei tumori del colon-retto metastatico con deficit del sistema MMR e instabilità dei microsatelliti

La combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) e di Ipilimumab ( Yervoy ) ha dimostrato un beneficio clinico e un profilo di sicurezza gestibile tra i pazienti con carcinoma del colon-retto metastatico con d …

L’associazione Cetuximab più Pembrolizumab è ben tollerata nel carcinoma colorettale metastatico con RAS wild-type

I risultati di uno studio di fase Ib/II hanno mostrato che la combinazione di Cetuximab ( Erbitux ) e Pembrolizumab ( Keytruda ) è risultata ben tollerata nei pazienti con carcinoma del colon-retto m …

Carcinoma epatocellulare

Pembrolizumab promettente dopo Sorafenib nel carcinoma epatocellulare avanzato

In uno studio di fase II, il trattamento con l’inibitore PD-1 Pembrolizumab ( Keytruda ) ha mostrato risultati promettenti riguardo alla sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e alla sopravviven …

GIST

GIST in fase avanzata e in pazienti pesantemente trattati: risposte con la combinazione di Nivolumab e Ipilimumab

Nivolumab ( Opdivo ) da solo e in combinazione con Ipilimumab ( Yervoy ) ha indotto risposte nei pazienti con tumore stromale gastrointestinale ( GIST ) pesantemente pretrattato. I dati provvisori …

FDA – Food and Drug Administration 

Carcinoma mammario metastatico BRCA-mutato

Olaparib nel trattamento del carcinoma mammario metastatico BRCA-positivo e HER2-negativo

Sulla base dei risultati dello studio di fase III OlympiAD, l’inibitore di PARP Olaparib ( Lynparza ) è stato approvato dalla FDA ( Food and Drug Aministration ) per il trattamento delle pazienti con …

Carcinoma a cellule renali

L’FDA ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa all’associazione Pembrolizumab e Lenvatinib nel carcinoma a cellule renali in fase avanzata e/o metastatica

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso all’associazione dell’inibitore PD-1 Pembrolizumab ( Keytruda ) e all’inibitore di VEGF e di FGF Lenvatinib ( …

 

MediExplorer.it: Database di News tratte dalla Letteratura internazionale

 

Studio KEYNOTE-052: biomarcatori e risposta al trattamento con Pembrolizumab nei pazienti con carcinoma uroteliale avanzato non-trattati con Cisplatino

Pembrolizumab ( Keytruda ) ha indotto risposte clinicamente rilevanti e durature nei pazienti con carcinoma uroteliale avanzato che non erano…

Enzalutamide migliora l’esito nel carcinoma della prostata indipendentemente dall’età

Una analisi post-hoc dello studio di fase 3 AFFIRM, ha mostrato che Enzalutamide ( Xtandi ) prolunga in modo significativo…

Terapia di mantenimento con Niraparib nel tumore alle ovaie recidivante Platino-sensibile

Niraparib è un inibitore orale della poli-ADP-ribosio polimerasi ( PARP ) 1/2 che ha dimostrato attività clinica nei pazienti con…

 

Oncologia Newsletter

ALERT Oncologia !
Immunoterapia oncologica

Nivolumab per il linfoma di Hodgkin classico dopo trapianto e fallimento di Brentuximab vedotin

Uno studio di fase 2 ha mostrato che Nivolumab ( Opdivo ) è stato in grado di indurre risposte nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico che hanno progredito dopo trapianto di cellule staminali ema …

Atezolizumab migliora la sopravvivenza globale nel cancro del polmone non-a-piccole cellule avanzato, indipendentemente dallo stato PD-L1

Lo studio di fase 3 OAK, disegnato per valutare Atezolizumab ( Tecentriq ) nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico la cui malattia è progredita dur …

News

Mesotelioma pleurico maligno: promettente la deprivazione di Arginina

Uno studio di fase 2 ha mostrato che la deprivazione di Arginina con Arginina deaminasi pegilata può migliorare la sopravvivenza libera da progressione e prolungare l’aspettativa di vita nei pazienti …

Studio AURA3: Osimertinib ha raggiunto l’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione nel tumore al polmone non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico, positivo per la mutazione T790M di EGFR

Lo studio di fase III AURA3 ha raggiunto l’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) rispetto al trattamento standard con doppietta chemioterapica a base di Platino. Lo studi …

Forum Oncologico
OncoGinecologia

Gli inibitori PARP promettenti come terapia di mantenimento dopo remissione di carcinoma ovarico

Nel corso del Congresso ASCO, Jonathan A. Ledermann ha presentato i dati aggiornati sullo studio randomizzato di fase 2 in… ( CONTINUA )

Approfondimenti

Niraparib migliora gli esiti nelle pazienti con carcinoma ovarico

Dallo studio di fase 3 NOVA è emerso che la terapia di mantenimento con Niraparib, un inibitore PARP, ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) rispetto al placebo nei pazienti con …

Immunoterapia oncologica

Inibitori del checkpoint immunitario PD-1 nel trattamento di prima linea del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule: risultati diversi dagli studi KEYNOTE-024 e CheckMate-026

L’evoluzione del ruolo della immunoterapia nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ), così come per molti altri… ( CONTINUA )

Efficacia, sicurezza e qualità di vita con terapia a basse dosi di bacillo di Calmette-Guérin per cancro della vescica non-muscolo invasivo

La dose ottimale di bacillo di Calmette-Guérin intravesicale per il trattamento del cancro della vescica non-muscolo invasivo è controversa. Uno studio ha valutato se la terapia di induzione con una bassa dose di bacillo di Calmette-Guérin … Leggi

Afatinib versus Gefitinib come trattamento di prima linea dei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule positivo alla mutazione EGFR

Il bloccante irreversibile della famiglia ErbB Afatinib ( Giotrif ) e l’inibitore reversibile della tirosin-chinasi di EGFR Gefitinib ( Iressa ) sono approvati per il trattamento di prima linea del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC … Leggi

Mortalità da tumore tra coloro che ricevono trapianto di organo solido

I destinatari di trapianto di organi solidi sono a maggior rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro rispetto alla popolazione generale; tuttavia, poiché anche loro sono ad aumentato rischio di mortalità per cause non-oncologiche, l’effetto del … Leggi

Immunoterapia oncologica Notizie by Xagena

Le Frontiere dell’Oncologia: Immunoterapia oncologica

Pembrolizumab per il trattamento del carcinoma del polmone non-a-piccole cellule

Gli inibitori del checkpoint immunitario che hanno come bersaglio il recettore PD-1 e il suo ligando, PD-L1, hanno prodotto miglioramenti significativi e duraturi negli esiti clinici di alcuni tipi di …

Ipilimumab e irradiazione cranica nei pazienti con melanoma metastatico

Ipilimumab ( Yervoy ) migliora la sopravvivenza nei pazienti con melanoma metastatico. Questa popolazione di pazienti, spesso, sviluppa metastasi cerebrali, che sono associate a scarsa sopravvivenza, …

Carcinoma a cellule renali metastatico: Nivolumab ha dimostrato attività antitumorale con un profilo di sicurezza gestibile

Nivolumab ( Opdivo ) è un anticorpo IgG4 inibitore del checkpoint immunitario PD-1, completamente umano, che ripristina l’attività immunitaria delle cellule T. Questo studio di fase II ha valutato l …

Informazioni oncologiche validate by Xagena

Le Nuove Frontiere dell’Oncologia: Immunoterapia oncologica

Il trattamento del melanoma e del tumore del polmone in termini di criteri di valutazione degli studi clinici e di opzioni disponibili nel trattamento, incluse le terapie in combinazione e il sequencing tra farmaci
Fino a poco tempo, la maggior parte degli approcci immunoterapeutici utilizzati per combattere il cancro sono stati inefficaci, a causa della capacità del cancro di eludere l’attacco del sistema immunitario. Tuttavia i risultati della ricerca hanno ampiamente migliorato la comprensione dell’immunologia del cancro e permesso lo sviluppo di nuovi trattamenti in grado di sfruttare il sistema immunitario del paziente.
Negli ultimi anni, attraverso numerosi studi clinici e l’esperienza maturata nella pratica clinica, sono state accumulate una grande
quantità di prove in relazione alla sopravvivenza a lungo termine ottenuta nei pazienti affetti da vari tipi di tumori maligni trattati con l’immunoterapia.
I risultati di questi studi hanno anche messo in luce alcune osservazioni ricorrenti, come il potenziale degli agenti immunoterapici per l’utilizzo clinico in un’ampia popolazione di pazienti, con modelli di risposta sia convenzionali
che non convenzionali.
Inoltre, data la numerosità dei punti di checkpoint del sistema immunitario e la molteplicità dei meccanismo utilizzati dal tumore
per sfuggirgli, la possibilità di intervenire utilizzando la combinazione di più agenti è una strategia terapeutica attraente e con il potenziale di migliorare ulteriormente la risposta immunitaria antitumorale.
Dopo alcuni anni dall’approvazione del primo inibitore di checkpoint ( antiCTLA-4 ) nel melanoma [ Ipilimumab ( Yervoy ) ], i risultati degli studi hanno dimostrato che i progressi non riguardano solo il trattamento del melanoma.
L’immunoterapia è diventata il quarto pilastro del trattamento del cancro al fianco di chirurgia, radioterapia e chemioterapia ( inclusa la target therapy ). Questo può essere attribuito principalmente all’impatto che un altro gruppo di inibitori di checkpoint ( gli agenti anti-PD-1/PD-L1 ) sta avendo sul trattamento di vari tumori maligni quali, oltre al melanoma, il tumore del polmonae, seguito poi dal tumore della vescica e del seno triplo negativo.

Per maggiori informazioni sul melanoma consultare MelanomaOnline.net  su tumore del polmone consultare: OncologiaMedica.net & OncologiaOnline.net

DATABASE ONCOLOGICO: OncoNews.net

Oncologia urologica: Approfondimenti by Xagena

 OncoUrologia :: Urologia Oncologica Farmaci

https://oncourologia.it/

OncoUrologia.it. OncoUrologia :: Urologia Oncologica. OncoDermatologia | OncoEmatologia | OncoGastroenterologia | OncoGeriatria | OncoNeurologia | OncoPneumologia | OncoTerapia | OncoUrologia OncoHub · Lung Unit. Controversies in Genitourinary Tumors 2018. Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete. Tumore …

Radioterapia

È stato determinato l’effetto del diabete mellito tipo 2 sui risultati …

Clostridium difficile

E’ stato condotto uno studio al fine di valutare l’incidenza e i fattori …

Urologia Oncologica Farmaci

Controversies in Genitourinary Tumors 2018. Lung Unit …

Tremelimumab

Studio DANUBE – Carcinoma uroteliale della vescica di stadio …

Radio-223

La mielosoppressione è comune nei pazienti con tumore della …

News

Il sequenziamento di nuova generazione del cancro della …

Carcinoma renale

Studi osservazionali hanno suggerito che l’uso di …

Tumore del testicolo

Gli aumentati rischi di malattia cardiovascolare incidentale nei …

Infezioni da Clostridium difficile

E’ stato condotto uno studio al fine di valutare l’incidenza e i fattori …

Tumori a cellule germinali …

Effetto della Bleomicina sullo sviluppo della tossicità …