Carcinoma renale: Opdivo più Yervoy a basso dosaggio

Carcinoma a cellule renali: la combinazione Nivolumab e Ipilimumab a basso dosaggio offre una qualità di vita migliore rispetto a Sunitinib

Sono stati riportati i risultati degli esiti riferiti dal paziente di CheckMate -214, uno studio di fase III che ha riguardato pazienti a rischio intermedio o alto con carcinoma a cellule renali avanzato trattati con la combinazione di Nivolumab ( Opdivo ) e Ipilimumab ( Yervoy ), a basso dosaggio ( 1 mg/kg ), rispetto a Sunitinib ( Sutent ), in un follow-up superiore a 2 anni.

I pazienti trattati con la combinazione di due immunoterapici hanno riscontrato benefici significativi nei sintomi correlati alla patologia e miglioramenti della qualità di vita e del benessere riferibili allo stato di malattia.  ( CONTINUA )

Precedente Carcinoma a cellule di Merkel: Bavencio Successivo Oncologia Medica News