Oncologia Newsletter

ALERT Oncologia !
Immunoterapia oncologica

Nivolumab per il linfoma di Hodgkin classico dopo trapianto e fallimento di Brentuximab vedotin

Uno studio di fase 2 ha mostrato che Nivolumab ( Opdivo ) è stato in grado di indurre risposte nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico che hanno progredito dopo trapianto di cellule staminali ema …

Atezolizumab migliora la sopravvivenza globale nel cancro del polmone non-a-piccole cellule avanzato, indipendentemente dallo stato PD-L1

Lo studio di fase 3 OAK, disegnato per valutare Atezolizumab ( Tecentriq ) nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico la cui malattia è progredita dur …

News

Mesotelioma pleurico maligno: promettente la deprivazione di Arginina

Uno studio di fase 2 ha mostrato che la deprivazione di Arginina con Arginina deaminasi pegilata può migliorare la sopravvivenza libera da progressione e prolungare l’aspettativa di vita nei pazienti …

Studio AURA3: Osimertinib ha raggiunto l’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione nel tumore al polmone non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico, positivo per la mutazione T790M di EGFR

Lo studio di fase III AURA3 ha raggiunto l’endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) rispetto al trattamento standard con doppietta chemioterapica a base di Platino. Lo studi …

Forum Oncologico
OncoGinecologia

Gli inibitori PARP promettenti come terapia di mantenimento dopo remissione di carcinoma ovarico

Nel corso del Congresso ASCO, Jonathan A. Ledermann ha presentato i dati aggiornati sullo studio randomizzato di fase 2 in… ( CONTINUA )

Approfondimenti

Niraparib migliora gli esiti nelle pazienti con carcinoma ovarico

Dallo studio di fase 3 NOVA è emerso che la terapia di mantenimento con Niraparib, un inibitore PARP, ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) rispetto al placebo nei pazienti con …

Immunoterapia oncologica

Inibitori del checkpoint immunitario PD-1 nel trattamento di prima linea del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule: risultati diversi dagli studi KEYNOTE-024 e CheckMate-026

L’evoluzione del ruolo della immunoterapia nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ), così come per molti altri… ( CONTINUA )

Efficacia, sicurezza e qualità di vita con terapia a basse dosi di bacillo di Calmette-Guérin per cancro della vescica non-muscolo invasivo

La dose ottimale di bacillo di Calmette-Guérin intravesicale per il trattamento del cancro della vescica non-muscolo invasivo è controversa. Uno studio ha valutato se la terapia di induzione con una bassa dose di bacillo di Calmette-Guérin … Leggi

Afatinib versus Gefitinib come trattamento di prima linea dei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule positivo alla mutazione EGFR

Il bloccante irreversibile della famiglia ErbB Afatinib ( Giotrif ) e l’inibitore reversibile della tirosin-chinasi di EGFR Gefitinib ( Iressa ) sono approvati per il trattamento di prima linea del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC … Leggi

Mortalità da tumore tra coloro che ricevono trapianto di organo solido

I destinatari di trapianto di organi solidi sono a maggior rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro rispetto alla popolazione generale; tuttavia, poiché anche loro sono ad aumentato rischio di mortalità per cause non-oncologiche, l’effetto del … Leggi

Precedente Tumori Newsletter Successivo Oncologia Newsletter